martedì 29 marzo 2011

L'abbraccio di mamma

Cosa c'è di più rassicurante del caldo abbraccio di mamma? Per me una maglia fatta a mano per i miei figli rappresenta e rafforza il mio abbraccio. Con i miei maglioncini ho come l'impressione che stiano più caldi e al sicuro. La maglia di mamma ha un valore che va al di là di mille etichette costose! Marco si lascia felicemente vestire dalla sua personal stylist "Mamma Sabri", Luca inizia ad apprezzare le maglie di topolino e quelle dell'uomo ragno: ma se non sà nemmeno chi sia!




lunedì 28 marzo 2011

MAGLIA INGLESE.....MA CON IL TRUCCO

Ho un ricordo di quando mamma lavorava ai ferri:
qualunque cosa stesse facendo diceva:
"con la maglia inglese serve tanta lana".
Per cui, quando mio marito mi chiese se potevo fargli una sciarpa spiegandomi il motivo che desiderava, capii che si trattava di maglia inglese e subito mi vennero in mente le parole di mamma: "con la maglia inglese serve taaaanta lana".
Per cui andai al negozio di filati terrorizzata dalla quantità di lana che avrei dovuto comperare.
Per fortuna la signora del negozio mi ha suggerito la FINTA MAGLIA INGLESE.

lavorare su di un numero di maglie divisibile per 4 + 1 maglia di margine per lato.

Ferro1: * 3 m a dritto, 1 m a rovescio*, ripetere da * a *
Ferro2: * 2 m a dritto, 1 m a rovescio, 1 m a dritto*,
ripetere da *a*
Ferro3: ripetere dal Ferro1



Amore mio, perdonami è finta, ma manitiene il suo stile British




martedì 22 marzo 2011

In vacanza

Ci stiamo godendo una settimana di vacanza dai nonni. "Godendo" direi che al momento è un verbo poco adatto: appena arrivati Marco si è preso la febbre, poi Luca ed io ho concluso il giro.
Stasera mi sento veramente a pezzi!
Ma siamo fiduciosi, se il tempo migliora ,torneremo ad esplorare la natura con il nonno come abbiamo già fatto l'autunno scorso!


martedì 8 marzo 2011

FELICE DI ESSERE DONNA

Felice di essere donna pertanti motivi, ma uno su tutti:
per avere avuto la fortuna di essere mamma.
Grazie Zorro, a te e al tuo fratellino, per le gioie gratuite che ogni giorno mi regalate.

lunedì 7 marzo 2011

Leggendo

Tempo fà una amica mi aveva consigliato questo libro.

Lo leggo nei pochi momenti di tranquillità che riesco a ritagliare. Seppur non condivido tutto ciò che vi è scritto, data la natura molto religiosa del libro, è interessante come gli autori individuino 5 linguaggi dell'amore principali per i nostri figli:

1) Il contatto fisico
2) Le parole di incoraggiamento
3) I momenti speciali
4) I doni
5) Gesti di Servizio

Ogni bambino ha il suo linguaggio dell'amore e attraverso di esso si sente amato.
In modo particolare ogni bambino ha un serbatoio emozionale alla base del quale c'è lamore.
Tanto più il suo serbatoio emozionale sarà pieno, tanto più crescerà sereno.
Per riempire tale serbatoio è necessario imparare a capire quale è il linguaggio che i nostri fili prediligono per sentirsi amati.
Io sto cercando di capirlo, ma mi chiedo:
Amarli e basta senza troppe complicazioni?

giovedì 3 marzo 2011

La nostra colazione

Per colazione il papà non si fa mai mancare un dolcetto.


La torta per papà la preparo spesso insieme a Luca quando torna dal nido, il suo compito è quello di tenere in mano lo sbattitore elettrico. Vi lascio immaginare come si diverte!

Ieri abbiamo preparato, delle torte piccole piccole, così chiama lui i muffins.

Di ricette se ne trovano a migliaia in rete. Noi abbiamo usato quella di GialloZafferano per i muffins con le gocce di cioccolato.

Ho ceduto e me ne sono mangiato uno anche io, veramente molto buoni!

Bravi Bimbo Luca e Mamma Sabri!

martedì 1 marzo 2011

Maglia facile facile

A casa nostra la passione maglia divampa.


In queste freddissime giornate invernali la sera riesco a rillassarmi con ferri uncinetto e tanta tanta soffice e calda lana.
Questo è un “minuscolo” gilet che avevo preparato prima della nascita di Marco.
Purtroppo lo ha indossato solo una volta, per la foto di rito, poi è subito diventato piccolo!



E’ molto facile da realizzare:

taglia da 1 a 3 mesi
Occorrente: 100 gr/150 gr di lana da lavorare con ferri n° 2,5
                    6 bottoni, ferri n° 2,5 e 3



Punti impiegati:

Legaccio: tutti i ferri al dritto

Maglia Rasata: 1 ferro al dritto e un ferro al rovescio

Dietro: Con i ferri numero 3 montare 67 maglie e lavorare 4 ferri a punto legaccio. Cambiare colore e continuare a maglia rasata. A 14 cm di altezza totale, per gli scalfi manica, intrecciare ad ogni estremità ogni 2 ferri 1 volta 3 maglie, 2 volte 2 maglie e 3 volte una maglia, fino ad arrivare a 47 maglie.
A 24 cm di altezza tot., intrecciare le 17 maglie centrali e terminare ogni lato separatamente diminuendo per la scollatura 1 volta 5 maglie dopo due ferri.
A 25 cm intrecciare le 10 maglie rimaste per spalla.

Davanti: Lavorare come il dietro, formando 3 asole(1 intreccio, 1 gettato davanti) a tre maglie da ogni bordo.
Prime asole sul 6°
Seconde sul 24 °
Terze sul 42°
A 16 cm di altezza totale, procedere per la scollatura nel seguente modo:
Dividere il lavoro in due parti intrecciando la maglia centrale e lavorare le due parti separatamente diminuendo verso la metà ogni 2 ferri 13 volte 1 maglia.
A 25 cm intrecciare le 10 maglie della spalla

Montaggio:

Cucire la spalla sinistra,con il colore diverso riprendere 30 maglie con i ferri 2,5 sulla scollatura del dietro, 25 maglie sulla scollatura obbliqua, 1 maglia sulla punta, 25 maglie sull’altra scollatura obliqua. Lavorare 3 ferri a punto legaccio e intrecciare.

Riprendere 36 maglie con i ferri 2,5 sul bordo del dietro o del davanti, 64 maglie sullo scalfo manica e 36 maglie sul bordo del dietro o del davanti, lavorare 3 ferri a punto legaggio e intrecciare.

Cucire i bottoni.

Per riprendere le maglie consiglio di aiutarsi con un unicinetto, passare il filo all’inreno della maglia con l’uncinetto e infilarlo sul ferro.

Per le taglie 6 e 12 mesi, aggiungere alle maglie iniziali rispettivamente 6 e 12 maglie e in altezza 2 e 4 cm.

Buon Lavoro!